Crea sito

Le Rocche di Civitella

Le Rocche di Civitella

Nei libri di storia locale dei nostri storici Teramani (forse anche prima del VII secolo d.c.)  la zona era riportata come le ROCCHE di CIVITELLA.

Era quel territorio alle pendici delle prime colline, che dall’attuale via delle ville arrivava ai calanchi di San Martino.

I nativi del luogo le chiamavano le “ COSTE “ infatti anche da piccolo quando mi recavo ai terreni del bisnonno, dicevo anch’io “Mo vai su a li cost”.

Dopo la piana all’inizio delle coste vi è ancora il canale artificiale, che i nativi del posto hanno sempre chiamato il “FORMALE” (una volta chiamato canale irriguo)  che serviva all’irrigazione di tutte le proprietà terriere che attraversava verso sud.

Nella parte superiore (destra)  del canale, esisteva la strada consolare, che provenendo da Giulianova, attraversava il Tordino , poi percorreva il territorio di Cologna Marina su una strada oggi chiamata via Defense,  girava a sinistra del monastero di san salvatore a Bozzino (proprietà Lera)  proseguiva verso sud, attraversava  l’agro di Roseto e poi proseguiva verso sud direzione Atri.

Numerose sono state le segnalazioni storiche ( DE Nino)  per quanto riguarda quella porzione di territorio adiacente le coste, che dalla proprietà  Mazzarosa si porta verso nord attraversando  Cologna, proseguendo fino al fiume Tordino, per quanto riguarda la presenze di pavimento spicato, rinvenimenti di Dolii e la presenza di un acquedotto, che purtroppo non sono più ubicabili.

Ernesto Mattiucci – Guide del Borsacchio

0 Condivisioni