Crea sito

Le viti in Riserva

Nel comprensorio della Riserva del Borsacchio (Roseto degli Abruzzi) l’agricoltura rappresenta ancora oggi un settore di primaria importanza. Oltre alla presenza di realtà aziendali di grande rilievo, il territorio si caratterizza per la coraggiosa ed a volte necessaria attività di una miriade di piccoli proprietari di terreni agricoli, che con passione e abnegazione si impegnano nella cura del territorio e nel garantire il mantenimento delle tradizioni, delle pratiche agricole e delle produzioni di qualità.

Le difficoltà economiche e burocratiche e il conseguente abbandono del territorio rurale, rischiano di determinare la scomparsa di un patrimonio che invece potrebbe garantire possibilità di sviluppo e occupazione.

Si ritiene pertanto fondamentale che la Riserva del Borsacchio torna a guardare all’agricoltura ed ai piccoli e grandi proprietari dei terreni come una risorsa fondamentale del territorio, supportandone le iniziative e stimolando l’adozione di politiche adeguate per lo sviluppo rurale dell’area.

La Riserva del Borsacchio e le Istituzioni presenti sul territorio, in sintonia e collaborazione, si dovranno impegnare  a promuovere l’aggregazione dei  produttori per il miglioramento qualitativo delle produzioni locali, la riduzione dell’impatto ambientale e alla riscoperta delle vecchie cultivar di viti ancora presenti nella Riserva. La presente proposta va pertanto nel segno di incoraggiare la collaborazione, l’accesso alle informazioni e la divulgazione, la promozione e l’introduzione dell’innovazione, mediante  l’agricoltura di precisione per la riscoperta e il monitoraggio dei  vitigni antichi.

Fondamentale è arrivare nel più breve tempo possibile allo studio, alla moltiplicazione, alla coltivazione ed alla vinificazione con moderne tecniche di antichi ecotipi per permettere di rivivere e tramandare i sapori che il territorio della Riserva ci ha custodito.

 Soggetti:

  • Guide della Riserva del Borsacchio – soggetto promotore:
  • I.S. “DI POPPA – ROZZI”; Attività formativa
  • WWF – Patrocinio e Collaborazione
  • IAAP – Patrocinio e Collaborazione
  • Naturamo – Patrocinio e Collaborazione
  • Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureti di Ascoli P., Pescara e Teramo;
  • UniTe – Facoltà di Bioscenze – Collaborazione
  • Comune di Roseto degli Abruzzi – Patrocinio
  • Provincia di Teramo – Patrocinio
  • Regione Abruzzo – Alto Patrocinio
  • I.S. “V. MORETTI” – Collaborazione
  • Liceo Saffo – Collaborazione

Partner: Associazioni produttori Vitivinicoli, Organizzazioni di categoria, Associazioni di Volontariato del territorio

  • Beneficiari: aziende agricole, soggetti privati, scuole ed istituti.

Attività previste:

  • Fase 1
  1. Formazione comitato
  2. Incontri di informazione con agricoltori, scuole ed associazioni.
  • Fase 2 Avvio sistema
  1. Individuazione e georeferenziazione viti collocate in aree non più coltivate
  2. Prelievo materiale di moltiplicazione
  3. Costituzione vigneto-catalogo
  4. Adozione delle futuristiche tecniche di eco-coltivazione viticola
  • Fase 3 Trasformazione e divulgazione
  1. Raccolte e micro-vinificazione delle uve in purezza e blend
  2. Seminari di valutazione dei vini prodotti
  3. Convegni e pubblicazione dei risultati ottenuti
  • Fase 4 Conservazione e perpetuazione
  1. Integrazione del vigneto-catalogo con nuovi ecotipi recuperati
  2. Intensificazione e innovazione dei temi di ricerca rivolti prettamente alla sostenibilità.

Contatti dei referenti del Progetto

  • Antonio Di Francesco cell. 3463217492 (Perito Agrario)
  • Luigi Barlafante cell. 337666125  (Guida Del Borsacchio)

 

Roseto Degli Abruzzi 5 10 2019

Il Presidente dell’Associazione Guide del Borsacchio Marco Borgatti:

 

0 Condivisioni